Recent Posts

Fast Food Franchising

APRIRE UN FRANCHISING FAST FOOD

Un franchising innovativo, dalle alte potenzialità e leggero per chi inizia. Si tratta di Franchisingcity Fast Food, una rete di negozi (affiancata da internetpoint e shopping on-line) davvero creativa per formula e modalità di accesso. L’idea di Luca Lanza, 37 anni, veronese, già impenditore nei settori del mobile e dell’elettronica, è quella di offrire il meglio del made in Italy (dai gioielli all’abbigliamento, dalla pasta fatta in casa alle carte preziose), splendidi prodotti che spesso non trovano accesso al mercato per lo strapotere della grande distribuzione.franchising

Attraverso i negozi e il sito franchisingcity.it (supportato da giganti come Yahoo, MSN, Banca Sella e Telecom) artigiani e piccole aziende riescono a realizzare alti profitti e a veder volare le proprie produzioni. Ci sono aziende che hanno iniziato a collaborare con questa grande realtà a che hanno visto esplodere talmente i loro ordini da entrare in crisi produttiva, e per molte, data la visibilità di Yahoo ed MSN, si sono aperti mercati esteri prima inimmaginabili. Ma per dare vita a un sistema così rivoluzionario serviva un franchising nuovo! In questo franchising la tassa di entrata non c’è, e nemmeno il fisso annuale che molte società chiedono agli affiliati, spesso strozzando il giovane franchisee. Un altro aspetto importante è quello relativo alla merce. Normalmente, il franchisee la compra dal franchisor, la tiene in stock e la rivende. Ciò comporta un grosso onere finanziario, il rischio dell’indebitamento e una forte insicurezza per il futuro. Con i Franchisingcity Fast Food, il problema non esiste. Al franchisee la merce viene fornita dal franchisor per essere esposta, senza alcun esborso. Non solo, i prodotti vengono ruotati, affinché i negozi Piazzaerbestore offrano la maggior varietà merceologica possibile.

Il rischio è ridotto al minimo: L’unico investimento richiesto è quello per l’avvio del negozio. La società , la I.S.C. Group fornisce gli arredi, computer e quanto necessario, senza specularci sopra. L’intento è guadagnare assieme, quindi si devono mettere i giovani imprenditori in condizioni di partire . Per questo, sono stati studiati anche accordi con primarie banche nazionali. Il capitale iniziale necessario per aprire un Franchisingcity Fast Food è di soli 15.000 euro, ovviamente oltre al canone di locazione del locale, se non è già di proprietà . Ma gli istituti di credito hanno talmente fiducia nel progetto che sono disposti a finanziare i singoli centri, senza garanzie patrimoniali.

Un aiuto all’avviamento è dato dal fatto che si parte già con dei clienti. Lo staff di Franchisingcity aiuta il franchisee creandogli subito una rete di acquirenti fidelizzati. L’alleanza con due giganti dello shopping on-line come Yahoo e MSN Network è una garanzia di successo. In pratica , i prodotti sono visibili e acquistabili sia in negozio che su internet, con grande flessibilità di pagamento: in negozio, con bancomat, carta di credito, contrassegno . In queste condizioni, il negozio inizia a lavorare subito a pieno ritmo, in sei mesi l’affiliato recupera il capitale investito e inizia a guadagnare. La formula, partita da Verona, si sta espandendo in tutta Italia.